Amahoro Onlus ha scelto di donare il ricavato della Campagna “Abbiamo riso per una cosa seria” di Focsiv- Volontari nel mondo, al progetto “Una scuola a Manapa”, come già fatto lo scorso anno.

La richiesta d’aiuto per questo progetto è arrivata da Suor Carmelinda Sergi, una suora Discepola di Gesù Eucaristico che da dieci anni svolge la sua missione nelle Filippine.

A Manapa, una periferia povera di Buenavista, presta servizio nella casa protetta G.E.C.I. per bambine e ragazze dai cinque ai diciassette anni, abusate psicologicamente, fisicamente e sessualmente. Questo centro sta cercando di riportare le sue giovani ospiti ad una vita normale, tuttavia attualmente, dovendo frequentare le scuole pubbliche, si ritrovano spesso faccia a faccia con gli uomini che in passato le avevano molestate, vivono quindi in costante pericolo, perché vengono minacciate e perseguitate. Da qui nasce l’esigenza di costruire una nuova scuola all’interno dell’istituto, le ragazze potrebbero così ricevere un’adeguata istruzione, sotto la tutela delle suore e la guida di un’equipe di psicologi e psichiatri che stanno cercando di portarle ad instaurare relazioni positive, al fine di accrescere la loro autostima e la fiducia verso il prossimo, arrivando ad eliminare del tutto gli atteggiamenti auto lesivi e suicidi.

Presso la casa protetta di Suor Carmelinda è già presente una scuola materna a servizio del territorio e la scuola elementare potrebbe permettere a più di duecento bambini di continuare gli studi, poiché spesso dopo la prima istruzione non hanno l’opportunità di proseguire perché la scuola elementare è troppo distante per le loro possibilità economiche.

Il progetto “Una scuola a Manapa” consiste nella realizzazione di sei aule (7x9m), una sala computer e libreria, servizi igienici, una segreteria e una sala professori. Il costo totale dell’opera si aggira intorno ai 110 mila euro e attualmente è in fase di progettazione definitiva e inizio realizzazione.

Scarica il depliant