L’Associazione appoggia progetti educativi che servono a far conoscere e rafforzare nei ragazzi e nei giovani le proprie radici, stimolando e sostenendo  il loro desidero di diventare cittadini del mondo, senza perdere contatto con la propria realtà.

Lavorando a stretto contatto con le comunità rurali ci siamo accorti che la Globalizzazione le  sta velocemente  urbanizzando. E non sono di aiuto i programmi scolastici che studiati a Brasilia per tutto il Paese e non calati nelle diverse realtà locali.

La nostra volontà è quella di elaborare un metodo che, pur proiettandoli nel mondo, rafforzi le loro radici e l’amore per la loro terra. Dal 2016 abbiamo iniziato uno studio didattico e pedagogico per intraprendere una nuova metodologia di lavoro, trasformando il progetto di Educazione Complementare, attivo ormai da più di 10 anni, in Progetto di Educazione Complementare Contestualizzata.  Cerchiamo di calare il più possibile le attività didattico/pedagogiche dettate dal ministero nella realtà locale, recuperando le conoscenze tipiche del territorio, evidenziandone così le potenzialità per renderli capaci si rispondere alle grandi sfide interne come: preservare dell’ambiente, riscoprire usi, costumi e conoscenze popolari, tenendo presente i nuovi contesti sociali. Riscoprire e riutilizzare alimenti e materie prime presenti all’interno della comunità, con una particolare attenzione alla fonti di acqua tema cruciale per chi vive in località nel semiarido.

Cerchiamo in questo modo di preparare i ragazzi ad un confronto con il mondo esterno, globalizzato, con radici più forti.

Scarica il depliant