In Camerun il lavoro agricolo familiare è stato individuato dalla Banca Mondiale come il principale veicolo di impiego per almeno i due prossimi decenni. Purtroppo, però, la formazione tecnico-professionale pubblica non sostiene adeguatamente l’agricoltura familiare, lasciando così sole le comunità che, soprattutto nel nord del paese, hanno a che fare con un territorio e un clima non sempre benevoli.

Le Scuole Agricole Familiari cercano di colmare questa lacuna, offrendo ai giovani studenti una formazione multidisciplinare in ambito agropastorale.

Ciò che rende queste scuole speciali è il fatto che esse sono gestite da associazioni familiari, in dialogo costante con le équipe pedagogiche al fine di adattare il programma scolastico alle specificità del proprio territorio. Questa è la cosiddetta pedagogia dell’alternanza, che affianca il lavoro nei campi a quello in aula: chi incontra difficoltà nella cura della propria terra si rivolge a chi è in grado di fornire risposte tecniche concrete su come affrontarle al meglio. Si tratta di una metodologia didattica partecipativa e responsabilizzante, ideale per le economie caratterizzate dalla dimensione familiare e comunitaria.

E questo è ciò che accade anche nelle Scuole agricole familiari di Mazi e Badjouma: insegnanti e famiglie lavorano fianco a fianco per formare al meglio i giovani, renderli attori di uno sviluppo sostenibile e partecipato e garantire così loro un futuro nella terra in cui sono nati!

Scarica il Depliant