L’iniziativa portata avanti dal COMI nell’area rurale della regione di Kaffrine, in Senegal, mira a rispondere alle problematiche di una regione a vocazione agricola con problemi di cattiva qualità delle sementi, mancanza di conoscenza di programmi di coltivazione e obsolescenza del materiale agricolo.

Questo si  traduce in difficoltà di accesso al cibo (28,7 % dei bambini soffre di malnutrizione cronica) e mancanza di opportunità di lavoro soprattutto per le donne.

Il progetto vuole migliorare l’accesso al cibo, creando nuove occasioni di lavoro per le donne e valorizzando le risorse del territorio attraverso:

la realizzazione di sessioni di formazione in agricoltura, trasformazione e conservazione degli alimenti per migliorare la capacità di resa dell’agricoltura e le possibilità di commercio dei prodotti. 40 donne parteciperanno a un corso per diventare formatrici e replicheranno i corsi di formazione presso i 14 gruppi di donne agricoltrici della zona, raggiungendo in questo modo 1.200 donne e le loro famiglie nei 14 villaggi della valle del Bao Bolon (per una popolazione totale di 17.000 abitanti).

La creazione di un Centro di Servizi Agricoli per produttori locali, dove gli agricoltori potranno avere accesso a corsi di formazione, consulenza da parte di esperti sulle migliori tecniche di coltivazione e conservazione dei prodotti, sementi, macchinari per la conservazione e impacchettamento dei prodotti in modo di avere la possibilità di venderli sul mercato locale.

Scarica il depliant