Il progetto sarà realizzato nella zona di Pattanam, nello stato indiano di Tamilnadu, nel sud dell’India.

Nell’area, molto arida, l’agricoltura è la principale forma di sussistenza. Un elevato livello di povertà è associato a difficoltà sanitarie, malnutrizione infantile, diffusione di dipendenze, sfruttamento lavorativo infantile. In particolare, risulta critica la condizione delle donne, escluse da istruzione, socializzazione e partecipazione ai processi decisionali. Un’attività che favorisca l’empowerment femminile può risolvere molti dei loro problemi e permettere loro l’autosufficienza.

Il principale obiettivo del progetto è portare un miglioramento di status economico e sociale e maggior benessere alle donne di Pattanam, che influisce di conseguenza sul benessere dei loro figli e delle intere famiglie della comunità.

Il progetto prevede la creazione di una cooperativa femminile, all’interno della quale sarà fornito un prestito iniziale a 30 donne del villaggio, per avviare la loro piccola attività generatrice di reddito: acquisto di mucche e capre da allevamento, attività agricole, vendita di frutta e ortaggi, vendita di alimentari e beni di prima necessità.

Il partner locale realizzerà inoltre un corso di formazione inerente la gestione del credito, management, contabilità, sviluppo imprenditoriale, aspetti legali.

Ogni donna si impegnerà a restituire parte dei ricavi ottenuti dalla propria attività. Questi fondi saranno a disposizione per il proseguimento del progetto nel tempo, coinvolgendo altre donne e garantendo così una sostenibilità di lungo termine.

Leggi la storia di Bharathi, donna e mamma di 4 figli.

Scarica il depliant