In Ciad la percentuale della popolazione che vive sotto la soglia di povertà è di circa il 40% e il tasso di mortalità infantile da 0 a 5 anni è quasi del 20%. La regione di Mayo-Kebbi in particolare, ha un indice di povertà maggiore rispetto alla media nazionale. L’intervento Sicurezza alimentare nella regione di Mayo-Kebbi” di ACCRI opera nelle aree rurali, dove le famiglie sono dedite principalmente all’agricoltura, ma la carenza di attrezzatura e la crescente incertezza climatica non permettono di assicurare le risorse sufficienti per l’alimentazione. Grazie alla collaborazione tra l’ACCRI e il Belacd (Ufficio Caritas della Diocesi di Pala), nel 2022 si cerca di promuovere l’autosufficienza alimentare di circa 300 famiglie di una ventina di villaggi. Il progetto sostiene in modo particolare le iniziative comunitarie di gestione del territorio, l’acquisto di attrezzatura (sgusciatrici, carriole, ecc.) e la formazione dei piccoli agricoltori sulle tecniche di coltivazione (alberi da frutto, ortaggi e legumi), l’organizzazione di gruppi di donne che lavorano nella filiera del karité;  e la conservazione delle aree naturali con l’allestimento di vivai per il rimboschimento.

www.accri.it

Scarica il volantino