Il progetto, realizzato in Senegal nella regione di Dakar, prevede interventi di gestione ambientale:

  • contrasto al cambiamento climatico e all’erosione delle zone costiere dovuta all’avanzata del deserto e dell’Oceano;
  • creazione e potenziamento di micro imprese verdi nei settori agricolo, agroforestale e di gestione dei rifiuti attive nella tutela e promozione della biodiversità e dell’agro-ecologia;
  • creazione di nuovi posti di lavoro in campo agro-ambientale

Tutti gli interventi puntano a rendere protagoniste le organizzazioni della società civile nella gestione dell’ambiente (realizzazione di studi e atlanti tecnici, formazioni su leadership e rappresentanza, comunicazione sociale) coinvolgendo 2.000 giovani e 4.000 donne, distribuiti in 400 organizzazioni, 200 micro-imprese verdi , e 200 responsabili locali in grado di trasformare le spinte provenienti dal basso in azioni di governo.

Il coinvolgimento delle micro imprese verdi a conduzione giovanile e/o femminile permette di migliorare la cura del territorio e contrastare la disoccupazione, attraverso la creazione di 80 nuovi posti di lavoro “verdi”.

Il progetto prevede anche la piantumazione di 1.000 alberi di filaos per rigenerare le zone costiere in stato di degrado. Questi alberi sono in grado di diminuire la salinizzazione del terreno e bloccare la desertificazione, mitigando gli effetti dei cambiamenti climatici. Le ricadute positive indirette beneficeranno circa 375.000 persone interessate dal progetto.

Scarica il depliant

 

Credits: Foto Vittorio Avataneo / CISV