Il dipartimento dell’Atacora, nel Nord-ovest del Benin è una zona caratterizzata da condizioni agro-climatiche molto difficili – terreni poco fertili associati ad eccessive e repentine precipitazioni e nessuna politica di gestione delle acque – un’economia locale dominata dall’agricoltura soprattutto di sussistenza e un’ambiente poco favorevole allo sviluppo dell’imprenditoria.

Non sono presenti infatti piccole e medie imprese e gli unici ambiti di impiego considerati sono l’istruzione, nelle scuole private e pubbliche, e l’amministrazione pubblica. In questo contesto le famiglie soffrono la riduzione drastica dei redditi da attività agricole, e ancora di più l’insicurezza alimentare, l’incapacità di rispondere ai bisogni alimentari, oltre che sanitari e scolastici dei membri della famiglia.

La pandemia da Covid-19 ha evidentemente peggiorato la situazione. A fronte di questa realtà, in collaborazione con l’Ong Valeurs, Espoir pour l’Afrique l’Africa (VEA), di Natitingou, l’Associazione Centro Orientamento Educativo – COE propone il presente progetto con i seguenti obiettivi:

– contribuire a rafforzare la sicurezza alimentare delle famiglie nei villaggi di Boukombé, Matéri, Natitingou; – promuovere le iniziative economiche agricole di un gruppo pilota di famiglie e giovani;

– promuovere l’Eco-centre casa famiglia come centro di riferimento per la formazione e l’accompagnamento di famiglie e giovani, e come fattoria pilota motore di sviluppo del territorio.

I percorsi di formazione e sostegno delle iniziative imprenditoriali rurali di famiglie e giovani si realizzeranno presso l’Eco Centre Casa famiglia, e saranno finalizzati all’apprendimento di pratiche agricole sostenibili applicabili in contesti domestici (orti familiari) secondo i principi dell’agroecologia e dell’economia verde.

Questi percorsi permetteranno alle famiglie e ai giovani destinatari di incrementare il rendimento della loro attività e nello stesso tempo di ridurre la dipendenza da input agricoli di sintesi e, così, anche di preservare l’ambiente in cui vivono. Il progetto consentirà altresì di consolidare l’Eco Centre Casa Famiglia, gestito da una famiglia, come realtà pilota nello sviluppo del territorio e punto di riferimento per le altre famiglie nel divenire attori protagonisti di cambiamento sociale.

I beneficiari sono: 10 famiglie formate in agroecologia e rafforzate nell’attività economica agricola; 150 giovani, ragazzi e ragazzi, formati alle tematiche ambientali e in grado di avviare iniziative imprenditoriali sostenibili.

 

Scarica il Depliant