Quella familiare è un’agricoltura di piccola scala, dimensionata sul lavoro contadino e sull’economia familiare, orientata all’autoconsumo e alla vendita diretta; un’agricoltura di basso o nessun impatto ambientale, fondata su una scelta di vita legata a valori di benessere, di giustizia e di solidarietà più che a fini di arricchimento e profitto; un’agricoltura quasi invisibile per i grandi numeri dell’economia, ma irrinunciabile perché il cibo sia diritto di tutti.

Il MOCI ha promosso presso la diocesi di Cyangugu in Rwanda progetti di agricoltura familiare, che coinvolgono alcune comunità di contadini poveri, che non hanno mezzi di sostentamento. Con i fondi raccolti i contadini potranno coltivare prodotti da mangiare ( riso, fagioli, mandioca e banane), dando così sostentamento alle loro famiglie.

 

Scarica il depliant