Nello Stato Shan, in Myanmar, l’agricoltura è la principale forma di sostentamento per la maggior parte delle famiglie. La deforestazione e l’inquinamento delle acque tuttavia stanno causando una progressiva erosione del suolo, con danni consistenti sulla produzione agricola. Il progetto “Agroforestazione nello Stato Shan” di Fondazione New Humanity International, ha il duplice scopo di migliorare la produzione agricola e di contrastare il fenomeno della deforestazione nei villaggi montani delle provincie di KyaingTong e Taunggyi, dove molti terreni non sono coltivati in maniera efficiente a causa della loro pendenza e della bassa qualità del terreno. Si costituiranno in 42 villaggi gruppi di 386 agricoltori che saranno formati sul metodo SALT (SlopingAgricultural Land Technology), ideato per favorire la coltivazione su terreni in pendenza e caratterizzati da un alto tasso di erosione del suolo in seguito ad attività di deforestazione non controllate. Grazie all’applicazione di questa tecnica, le famiglie potranno sia imparare nuove tecniche di coltivazione, sia affiancare l’attività agricola ad attività di riforestazione su piccola scala, selezionando specie agroforestali come alberi di macadamia, melo selvatico, avocado, tamarindo e mango. Parallelamente, si prevede l’organizzazione di incontri di formazione rivolti ai giovani di educazione ambientale e sui principi base di conservazione delle foreste e riforestazione. La formazione sarà organizzata in collaborazione con il Dipartimento Forestale.

www.newhum.org

Scarica il volantino