Il progetto si svolge nelle baraccopoli di Nairobi, in Kenya e si rivolge alla popolazione giovanile della città. Nello specifico l’iniziativa “Abbiamo riso per una cosa seria” contribuisce a migliorare l’inclusione socio-educativa dei gruppi più vulnerabili (minori che vivono nelle baraccopoli, minori con disabilità, persone HIV+), tramite la formazione sulle lifeskill, la sensibilizzazione comunitaria, lo sviluppo del talento, l’accessibilità a servizi educativi di qualità.

Le attività previste sono la formazione per ragazzi, insegnanti e genitori in 35 scuole della baraccopoli, l’attivazione di club (peer education) nelle scuole per migliorare l’apprendimento e combattere l’abbandono scolastico, la sensibilizzazione comunitaria per ridurre l’esclusione socio-educativa, lo sviluppo del talento, con eventi e competizioni sportive per migliorare l’autostima e l’inclusione dei ragazzi.

Scarica il depliant