La campagna

Come sostenere la Campagna

Sabato 15 e domenica 16,  sabato 22 e domenica 23 maggio, cerca la piazza, la parrocchia o il mercato di Campagna Amica più vicini a te nella tua città. Fai  la tua donazione e ricevi in cambio un pacco da 1 chilo di riso italiano.

 

In attesa di ritornare nelle piazze, nelle parrocchie e nei mercati di Campagna Amica, puoi trovare i pacchi di riso sulla piattaforma www.gioosto.coml’e-commerce etico dedicato alle aziende che offrono prodotti di qualità, che non dimenticano che il lavoro è uno strumento per restituire dignità alle persone, che l’ambiente è una ricchezza da consegnare ai figli e che le comunità locali sono il vero capitale sociale sul quale investire.

 

Oppure puoi donare, indicando come causale Abbiamo RISO 2021, tramite:

  • Bollettino Postale, intestato a FOCSIV, c/c postale 87781001
  • Bonifico Bancario, intestato a FOCSIV presso Banca Etica, IBAN: IT 02 J 05018 03200 0000 11796695

 

 

 

FOCSIV, da 49 anni, rappresenta la realtà di 87 organismi cristiani che, grazie al volontariato internazionale, operano in oltre 80 paesi delle aree più povere del Pianeta, realizzando interventi differenziati in risposta alle specifiche esigenze delle comunità locali, con il comune obiettivo di costruire una società rispettosa dei diritti umani, equa e inclusiva, a livello globale e locale.

Attraverso la Campagna “Abbiamo riso per una cosa seria” FOCSIV, insieme ai suoi Soci, intende promuovere l’agricoltura familiare in Italia e nel mondo.

L’agricoltura familiare è la risposta dei contadini italiani e del mondo alla fame e allo sfruttamento del lavoro, ai cambiamenti climatici e alle multinazionali dell’agroalimentare, ma è anche rispetto delle biodiversità, delle colture e delle culture dei diversi Paesi.

Il riso è l’alimento più consumato in tutto il mondo, quello contenuto nel pacco, 100% italiano, è il simbolo dell’alleanza tra i contadini del Nord e del Sud del mondo.

Grazie al tuo contributo potrai difendere con loro, insieme a FOCSIV e Coldiretti, il diritto al cibo e la dignità di chi lavora la terra.