I padroni della Terra

“I PADRONI DELLA TERRA” è un Rapporto annuale, pensato e redatto da FOCSIV

Secondo il Terzo Rapporto “I padroni della Terra. Il Rapporto sull’accaparramento della terra 2020: conseguenze su diritti umani, ambiente e migrazioni.”, ideato e redatto da FOCSIV, sono 79 milioni gli ettari di terra fertile che sono state accaparrate, in questi anni, da parte di imprese multinazionali, finanza, investitori internazionali e Stati a danno delle comunità di contadini locali e dei popoli indigeni, nel quadro della competizione globale per le risorse naturali del Pianeta.

La continua corsa alla terra con nuovi investimenti su grandi appezzamenti, realizzati in modo non sostenibile, escludono le popolazioni indigene, causano migrazioni forzate e degradano la terra, soprattutto facendo perdere la biodiversità e contribuendo al riscaldamento del Pianeta.

 

Questi due fenomeni creano le condizioni per la mutazione e diffusione dei virus che possono avere come conseguenza le pandemie, come quella attuale del Coronavirus. Per contrastare questo possibile crescente fenomeno occorre adottare strategie più olistiche di gestione dei rischi, di preparazione alle pandemie e la cooperazione internazionale è indispensabile con nuove regole per fermare l’accaparramento delle terre.

Presupposto delle tre edizioni del Rapporto – frutto di cinquant’anni di impegno di FOCSIV e dei suoi soci a favore dell’agricoltura familiare e in difesa di chi lavora la terra sostenuto con la Campagna “Abbiamo riso per una cosa seria” – è la consapevolezza che la terra, in particolare, quella fertile e l’acqua salubre, sono risorse che si stanno esaurendo, in un mercato globale che tutto fagocita con un modello sviluppista ed estrattivista.

È necessario passare da un paradigma che sta minando la sopravvivenza umana, a partire dalle popolazioni più vulnerabili ed esposte ai rischi e di molte specie viventi, ad un nuovo sviluppo realmente sostenibile.

Nel messaggio di saluto rivolto, in occasione della presentazione del Rapporto de “I padroni della terra”, il 16 ottobre presso la Sala Zuccari del Senato della Repubblica, da parte della Ministra delle Politiche agricole, Alimentari e Forestali, Teresa Bellanova, si sottolinea come “La pandemia ha evidenziato a tutti noi la strategicità della filiera agroalimentare e al tempo stesso che l’accesso al cibo non è scontato. Per questo sostenibilità e resilienza del sistema agricolo sono obiettivi per noi indiscutibili. L’agricoltura, quella che noi abbiamo in mente, significa cura e tutela del suolo e del paesaggio, e al contempo cura di beni come aria e acqua. Un paradigma lontano anni luce dal landgrabbing.”

 

Scarica il Rapporto I Padroni della Terra 2020

Scarica il “Gioco del consumatore responsabile” qui

Leggi la scheda di sintesi della terza edizione

 

Per consultare la seconda edizione scarica I padroni della Terra 2019

Per consultare la prima edizione visita la pagina I PADRONI DELLA TERRA 2018

 

Per ordinare la tua copia del Rapporto puoi scrivere a raccoltafondi@focsiv.it